Etichette

giovedì 4 febbraio 2010

Rolex GMT-MASTER ref .6542 ALBINO

Rolex GMT 6542 ALBINO-



Il nome GMT -Master fu registrato da Rolex il 21 /04/1955 e subito commercializzato nei 4 anni successivi.
Durante gli anni di produzione, vennero effettuate molte e continue modifiche riguardanti il movimento , le incisioni , le corone di carica, le lancette e anche le tipologie dei quadranti.
Normalmente i quadranti di questa referenza dedicati alla versione in acciaio venivano prodotti con la tecnica definita "GALVANICA".

The name GMT – Master was registered by Rolex on April 21, 1955 and immediately after commercialised during the following 4 years.
During the production years many and continuing modifications and adjustments were made regarding the mechanism, engravings, winding crowns, hands and dials variations.
Usually the dials dedicated to this stainless steel reference were produced with the “galvanic” procedure.







In breve, la base del quadrante veniva immersa in un bagno galvanico di doratura e nel passaggio successivo con un tampone veniva steso il “DECAL” o “TRANSFER” per le scritte e tutto quello che si voleva fare rimanere dorato.
Il quadrante veniva successivamente e nuovamente trattato galvanicamente per il colore nero, che ovviamente aderiva ovunque meno che sul Decal.
Come finitura, per dare l'effetto lucido "specchiato" veniva nebulizzato un sottile strato trasparente chiamato ZAPON e infine, come ultima fase, l’applicazione della materia luminosa.

Briefly, the dial plate was immersed in a golden galvanic solution, in the next step with the help of a tampon pad was positioned a “DECAL” or “TRANSFER” for graphics and everything which had to remain in gold.
After that, the dial was again immersed in a black galvanic solution, which covers everything except on the Decal.
At the end, to obtain a mirror glossy finishing, a very thin transparent paint, called ZAPON, was applied and, as last step, the luminous material was positioned.



Questo per i quadranti universalmente conosciuti; ma da sempre veleggiava la "Leggenda del GMT bianco”
Tutti ne hanno sentito parlare ma nessuno lo ha mai visto.
C'e' chi dice fosse in qualche modo legato alla storica compagnia aerea Pan-Am (Pan American Airways), la quale aveva il logo in campo bianco ma francamente non mi e' dato stabilire se sia storia vera.


All the above for the universally known dials; but the legend of the White GMT was already alive.
Everybody heard about that, but anybody has never seen it.
Somebody said there was a connection with the world famous airline company Pan-am (Panamerican Airways), which logo had the white colour as dominant, but honestly, I cannot confirm if this correlation is a truth.






Quello che è certo è che esistono di questa referenza, non meno di 5 differenti tipologie di quadranti Gilt: con la scritta GMT MASTER in rosso, con la scritta e la profondita', con pallettoni grandi e pallettoni piccoli, versione glossy silver...
Tutte le leggende nascondano sempre un fondo di verita', e come tradizione vuole, ho il piacere, durante le mie ricerche sul mondo dell’orologeria vintage, di imbattermi in un Rolex GMT-MASTER ref. 6542 prodotto nel 1958 con il QUADRANTE BIANCO.

What is certain, of this reference not less than 5 different guilt variations: GMT – MASTER in red, with the graphics and the depth, big luminous dots and small luminous dots, glossy silver version…
As all legends hide a little truth and, unexpectedly I had the pleasure, during my researches in the vintage watches world, to hit with a Rolex GMT – MASTER ref. 6542 produced in 1958 with the WHITE DIAL.













A differenza degli esemplari galvanici sopra citati , questo quadrante bianco e' stato realizzato con la tecnica di TAMPOGRAFIA.
La stampa a tampone o stampa tampografica (in inglese Pad_printing) è un procedimento di stampa indiretto ovvero di stampa offset, che permette di riprodurre, in modo semplice e con elevata fedeltà e risoluzione, disegni, scritte e decori sia su superfici piane che su superfici concave, convesse o comunque irregolari.
Sostanzialmente si potrebbe definire come un sistema che permette di trasferire immagini e grafiche 2D su oggetti e superfici 3D. Per mezzo di un tampone morbido e flessibile (generalmente in silicone) un film di inchiostro indelebile viene trasferito da una piastra incisa (cliché calcografico) sulla superficie del supporto.
La superficie di stampa può essere anche non planare ma grazie al tampone di stampa morbido si può adattare facilmente alle diverse forme su cui viene pressato.
La tampografia permette di stampare con una definizione in tutto e per tutto simile alla più nota Serigrafia, consentendo la riproduzione dei tratti più sottili con nitidezza, anche a più colori e stampando "bagnato su bagnato".
Il tutto si può riassumere in 5 punti:
1. Su un cliché, generalmente metallico,viene incisa un'immagine, ed il cliché viene montato sulla macchina tampografica.
2. La superficie del cliché viene inchiostrata e poi ripulita dall’eccesso di inchiostro.
3. Un tampone (oggi in gomma siliconica) viene premuto contro il cliché e "raccoglie" l'inchiostro "sagomato".
4. Il tampone viene posizionato sull'oggetto da stampare venendo premuto contro di esso fino ad aderire perfettamente adattandosi alla superficie.
5. Il tampone viene rimosso dall'oggetto rilasciando l'inchiostro sulla superficie dello stesso.
Questo in modo semplificato è come venivano realizzati i quadranti, ieri come oggi sono tutte operazioni eseguite a mano.


Ovviamente, la resa grafica su superfici diverse e con tecniche diverse porta a risultati apparentemente diversi.

Con attenta osservazione possiamo confrontare le grafiche usate nei cliche' e trovare le analogie propio nei difetti simili per constatarne l'originalita'.

Unlike the above mentioned galvanic dials, this white dial was realized with the pad printing method.
The pad printing is a non direct offset print, which allows to reproduce in a not complicated way, but in high resolution, pictures, graphics and decorations, both in flat surfaces and concave, convex and in any case irregular ones.
Basically it is a system that allows to transfer images and graphics 2D on 3D items and surfaces. With a flexible and soft tampon (generally made in silicon) a small indelible ink is transferred on a metal place (copperplate cliché) directly on the surface.
This surface could also be not flat, but using the soft tampon is possible to adapt it to not regular surfaces .
The copperplate allows to obtain a very high definition print, very similar to the silkscreen, it is a very sharp definition method, in multicolour if needed, also with a “wet on wet” system.
We can resume the above in 5 main points:

1. An image is engraved on a metal made cliché, in the pad printing machine.
2. An indelible ink is put on the cliché surface, carefully cleaning the exceeding ink,.
3. A tampon (today made in silicon) is pressed on the cliché to fill the “shaped” ink.
4. The tampon is positioned on the item to be printed, until it joins perfectly the surface.
5. Removing the tampon, the item is printed.

This in a short exemplificative description is how the dials were and are today handmade.
Obviously, the graphic results are different depending on the different surfaces.
We can confirm the full dial originality comparing the small defects and variations among different clichés.

























Da sottolineare che i cliché usati per una delle ultime versioni dei quadranti Gilt ha sostanzialmente la stessa identica grafica usata per realizzare il quadrante "ALBINO" illustrato in questo articolo.
Come spesso accade i piccoli "difetti" ricorrenti (vedi l’imperfezione del logo corona , le caratteristiche grafiche delle scritte..ecc) ci aiutano a confermarne la indiscutibile originalità.

Please, note the clichés used in one of the last version of the guilt dials is substantially the same used to realize the “ALBINO” dial here illustrated.
As always, the small usual “defects” (e.g. the small flaw on the crown logo, the graphics on the engravings …) help us to confirm the indisputable originality of this piece.


















Il tutto incorniciato da una lunetta originale in "bachelite" nelle migliori condizioni che mai mi è capitato di vedere.

Everything surrounded by an original bezel in “bakelite”, in the best conditions I have ever seen.
















E' francamente emozionante vedere ciò che per molti era considerato solo una leggenda ora nelle mie mani .

E' quindi con estremo piacere che presento e condivido con Voi, senza timore di smentita, uno dei rarissimi Rolex GMT - Master referenza 6542 "ALBINO" .


It is really exciting for me to have in my hands what for everybody was just a legend.
It is my great pleasure and I m proud to introduce and share with you, without any doubt and fear of contradiction, one of the rarest original Rolex GMT – MASTER reference 6542 “ALBINO”.

Stefano Mazzariol.

5 commenti:

  1. Grazie di esistere Stefano, è un regalo immenso e prezioso ciò che hai condiviso con noi appassionati di vintage.

    Claudio

    RispondiElimina
  2. Amazing reviews...as usual.

    Hooterz

    RispondiElimina
  3. Bravissimo, Stefano!!
    This is even better than your Daytona guides.
    Thank you.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero complimenti , si evince e viene fuori dalle tue parole e dalle chiarissime foto la tua immensa passione......pero' alla fine una cosa la vogliamo sapere.....quanto lo quoteresti ???

      Elimina
  4. Thanks for sharing such a interesting post, keep posting as well as great work.

    RispondiElimina

Stefano Mazzariol

Cerca nel blog

Informazioni personali

La mia foto
Livorno, Tel. +393356681944, Italy
www.vintagewatches.it email : info@stefanomazzariol.it By appointment only: Largo Emanuele Filiberto di Savoia n.°7 Livorno tel.+39 0586 211453

Lettori fissi

Post più popolari

ShinyStat