Etichette

mercoledì 25 marzo 2009

Rolex ref 6062 STELLINE

































1952 circa Rolex produce quello che oggi puo' considerarsi uno dei piu' straordinari e ambiti orologi mai realizzato.Straordinario anche per
la controtendenza in cui si cimenta Rolex che, pur da sempre leader nelle innovazioni tecnologiche d'ogni tipo, non ha mai prodotto orologi
"complicati"preferendo, per i suoi modelli, semplicita', robustezza costruttiva e quindi affidabilita' rispetto ai complessi e delicati meccanismi
degli orologi multifunzione.



Fu preso il cal. automatico A 260 e fu modificato per avere il doppio calendario,ossia quello mensile e quello lunare (fasi luna ) di 28 gg.
Il nuovo calibro fu' denominato 9 3/4" N.A. cpl .

Questo calibro fu'montato sull'orologio con la referenza 6062 con cassa Oyster monoblocco soprannominato, nella versione con gli gli indici a forma di stella, lo"stelline".





Montava la corona e il tubo denominata super Oyster caratterizzata dalla chiusura a pressione e successivamente la Twinlock.



La cassa aveva un diametro di 36 mm ,oyster , realizzata "monoblocco" cioe' la ghiera in un unico blocco con la cassa,veniva definito impermeabile al sudore ,all'acqua e alla polvere.
Il vetro,del tipo B.P.30,9, era posizionato con uno speciale strumento definito comunemente "ragno".
Inoltre Rolex specificava nei suoi cataloghi che i quattro pulsanti regolatori erano stati completamente "fusi" (inteso come incassati) per risultare assolutamente non ingombranti.
654

Il fondello di forma bombata tipico della produzione anni 50, riportava al suo interno il marchio Rolex , i punzoni dell'oro e la referenza.

Veniva fornito con cinturino oppure bracciale che poteva essere un oyster ref 7206 con finali 76,oppure un jubilee ref 6251.






La ref 6062 venne prodotta in acciaio ed in oro 18 kt nella tipologia rosa e gialla così,nell'ambito delle aste e tra commercianti anche in base agli esemplari pervenuti , si e' azzardato una stima della produzione totale che non dovrebbe superare i 500 esemplari tra tutte e tre le varianti.

Le versioni in acciaio presente anche nei cataloghi Italiani costava nel 1953 £ 100.500 mentre l'oro con cinturino in pelle 280.500 con il bracciale in oro invece arrivava a 434.500.

La Rolex con il 6062 ha introdotto due novità la prima inerente al
tipo di chiusura "Twinlock", montata sugli ultimi esemplari,
, la seconda riguarda le indicazioni mese /giorno a finestra introdotta per la
prima volta su di un modello solo tempo che, purtuttavia, non avendo
riscosso all'epoca nessun tipo di successo e poco dopo ( 1956) avendo
la Rolex introdotto il nuovo modello di enorme successo ,il DayDate, fu da
quest'ultimo, largamente penalizzato commercialmente, tanto che nei cataloghi ufficiali
del 1959 l'ultima rimanenza dei 6062 in oro veniva venduta al 10%
MENO!!!! rispetto al DD in oro....

Curiosa la descrizione sul catalogo dell'epoca che lo definiva "Cosmograph".



Il 18 gennaio del 1992 nell'asta di Antiquorum "The Art of Rolex" tenutasi a Vicenza , lo "stelline " veniva proposto a
50 milioni delle vecchie Lire.

Oggi nelle varie aste internazionali questi orologi hanno raggiunto aggiudicazioni tra i sfr 120.000 ed i 356.000 sfr dell'asta di Christie's a Ginevra del 16/5/2005 ,insomma un bell'esemplare si aggira sui 150/200.000 €, circa 400 dei vecchi
milioni di Lire con un incremento del 770% che in 15 anni equivale ad un aumento medio di oltre il 50% annuo.
Le versioni in acciaio avevano sui quadranti indici a freccia ed erano denominati dalla Casa quadranti "Rolesium", questa versione, e con buona pace di alcuni che sostengono il contrario, sembra non sia mai stato prodotto con gli indici a stella prerogativa esclusiva del modello in oro.

Courtesy Cortez Ramon






Le sfere sono di disegno "dauphine" con inserto luminoso inserito centralmente .
La sfera che indica la data e' a lancia con la punta verniciata o di blu o di rosso.
Il quadrante "stelline"e' di color bianco perla,nel perimetro esterno vi era stampata la data di colore blu.


Questa poteva essere posizionata rispetto
alla corona logo Rolex in due modi :con il 31 (come indicazione dell'ultimo gg del mese) o molto piu' raramente con il n° 1
(come indicazione del 1° gg del mese).




La data ha l'inversione dei numeri rispettivamente ad ore 3 e ore 9 circa. I numeri 6 e 9 , come da tradizione Rolex , hanno una grafica "aperta"



Al di sotto della data troviamo la scala dei minuti disegnata con un cerchio graduato,di colore nero,diviso in 60 esimi con l'indice ogni 5 piu' marcato.
Gli indici : al 12 la corona logo Rolex in metallo dorato applicato, al 3 e al 9 gli indici sono a freccia sfaccetata con ricavato al suo interno
un incavo per il materiale luminoso.


Al 6 l'indice e' triangolare sfaccettato. Gli altri otto indici sono a stella sfaccetata con al centro un foro riempito di materiale luminescente.
La scritta Rolex e' caratterizata graficamente dal contrasto degli spessori, verticali piu' spessi orizzontali piu' sottili
Le altre scritte allineate centralmente sotto la scritta Rolex e sotto le finestrelle del datario sono caratterizzate dallo spessore uniforme mentre piu' spaziata appare la scritta OYSTER PERPETUAL e meno quella del OCC ( officially certified chronometer)


Ad ore 6 sul perimetro esterno del quadrante la scritta SWISS.




Le finestrelle dell'indicazione del giorno della settimana e del mese sono rettangolari sfaccettate agli angoli.Curiosita' : anche i modelli destinati al mercato Italiano generalmente avevano le indicazioni in Inglese o Francese.




Sempre ad ore 6 abbiamo il contatore dei secondi continui realizzato circolarmente con rifinitura a filetti circolari, aperto alla sua meta' con disegno a 3 "gobbe" , le due laterali piu' accentuate, dove troviamo l'indicazioni della fase luna.
Il disco di indicazione delle fasi lunari era generalmente blu con la luna e le stelle color oro. La "luna Rolex" era raffigurata come una faccia che aveva ai suoi lati disegnato un cielo stellato.



Per concludere è opportuno sottolineare nuovamente questo inedito sforzo compiuto dalla Rolex che, per la prima ed unica volta, si presentò sul mercato con un modello caratterizzato di complicazioni che, senza raggiungere il complesso e delicato livello di Patek ove la ripetizione a minuti e la perpetualità del calendario erano di consuetudine, costrui un modello unico , eccezionale , attualissimo ancor oggi nelle dimensioni e nel design improntato, come si diceva ad inizio articolo, sulla robustezza costruttiva e sulle innovazioni di tipo pratico e professionale come ad esempio l’impermeabilità della cassa e sull'automatismo, insomma un gran bel Rolex degno di stare tra le stelle dell'orologeria.







Stefano Mazzariol





1 commento:

  1. superlativo! sei un mito Stefano Mazzariol

    RispondiElimina

Stefano Mazzariol

Cerca nel blog

Informazioni personali

La mia foto
Livorno, Tel. +393356681944, Italy
www.vintagewatches.it email : info@stefanomazzariol.it By appointment only: Largo Emanuele Filiberto di Savoia n.°7 Livorno tel.+39 0586 211453

Lettori fissi

Post più popolari

ShinyStat